• PP evolution boost estivo giugno 2024
  •  
 
Esteri

La Grecia verso la settimana lavorativa di sei giorni

Redazione
La Grecia si sta preparando ad una rivoluzione del mercato del lavoro. Davanti alla carenza endemica di manodopera (i greci già lavorano più degli abitanti di molti altri Paesi), si sta pensando di adattare un approccio diverso, passando dal primo luglio da una settimana di cinque giorni a sei. Una legge approvata lo scorso settembre consentirà alle aziende greche di lavorare otto ore in più alla settimana, in cambio di un aumento salariale del 40% il sabato e del 115% la domenica o nei giorni festivi. L'estensione dell'orario di lavoro è volontaria e i dipendenti devono essere d'accordo. La Grecia, che ha un orario di lavoro standard di 40 ore settimanali, vuole in questo modo combattere la carenza di lavoratori qualificati.

La Grecia verso la settimana lavorativa di sei giorni

Secondo le statistiche dell'Ocse e dell’Eurostat, i greci lavorano cinque giorni a settimana in più rispetto alla maggior parte degli altri paesi dell’UE, sia in termini di orario di lavoro settimanale che annuale. Le ore lavorative annuali per dipendente sono addirittura più elevate che negli Stati Uniti. E ora sta diventando ancora di più.
Secondo il Ministero greco del Lavoro, ''l'obiettivo è garantire che le aziende industriali con lavoro a turni a rotazione e personale altamente specializzato non debbano interrompere i loro processi''. Si sottolinea che gli standard minimi nell'UE dovrebbero continuare ad essere rispettati: tra questi figura il limite massimo di 48 ore lavorative settimanali, che tuttavia vale solo come valore medio su quattro mesi; A volte le aziende possono oltrepassare il confine. Inoltre, ogni dipendente ha ancora diritto a undici ore consecutive non lavorative diurne o notturne e a 24 ore ogni sette giorni, riferisce il Ministero del Lavoro.

Oltre a facilitare le cose alle imprese, la misura mira anche a frenare il lavoro sommerso, Perché molte aziende oggi permetterebbero che venga svolto più lavoro di quanto consentito. "Ora questo lavoro extra viene trasferito dall'economia sommersa all'economia legale", dice un portavoce del ministero.
L'associazione dei datori di lavoro è soddisfatta. "Chiediamo tali misure da molto tempo", riferisce un portavoce. Settori come quello farmaceutico, chimico e turistico, che hanno un'alta stagionalità degli affari o un portafoglio ordini pieno con poche risorse umane, sono "molto soddisfatti di questo regolamento", aggiunge Athanassios Kelemis, amministratore delegato della Camera di commercio greco-tedesca di Atene.

Sindacati e partiti di sinistra si sono opposti al provvedimento, lamentando “condizioni di sfruttamento” dei lavoratori scarsamente qualificati nel settore del turismo e del rischio di esaurimento dei dipendenti. La nuova legge offre anche la possibilità ai greci di intraprendere un secondo lavoro che può richiedere fino a cinque ore al giorno, il che potrebbe portare ad una giornata lavorativa fino a 13 ore. Questo è anche un tentativo di far uscire le persone dal lavoro sommerso.
Ti potrebbero interessare...
19/07/2024
Redazione
L'America che vuole JD Vance: isolazionista, autarchica. Insomma, più sola
22/07/2024
Redazione
Cina: la banca centrale cinese taglia i tassi
25/07/2024
Redazione
Usa: le vendite di case nuove al minimo degli ultimi sette mesi
24/07/2024
Redazione
Quale eredità Joe Biden lascerà all'America?