Esteri

Vietnam: l'Istituto centrale corre in aiuto delle banche in difficoltà

Il settore bancario del Vietnam è in sofferenza, spingendo l'istituto centrale a correre in aiuto, con un ulteriore prestito di 1,2 miliardi di dollari alla Saigon Joint Stock Commercial Bank in difficoltà negli ultimi mesi, anche per le conseguenze di una vicenda giudiziaria.
Con questo ennesimo salvagente, il totale degli sforzi delle banca centrale vietnamita per salvare i conti del settore è salito a 24,5 miliardi di dollari.

Vietnam: l'Istituto centrale corre in aiuto delle banche in difficoltà

L'ampiezza della portata del piano di salvataggio dei depositanti della Saigon Stock Commercial Bank, secondo quanto riportato da Reuters, è finora costato alla banca centrale l’equivalente del 6% del prodotto interno lordo del Vietnam nel 2023 in prestiti speciali.
Già in aprile la banca centrale aveva organizzato un salvataggio "senza precedenti" di SCB, un istituto di credito coinvolto nella più grande frode finanziaria della nazione, che per molti era a rischio di fallimento senza l'aiuto pubblico.

Al 29 maggio, sempre stando a Reuters, la banca centrale aveva prestato alla SCB 622,7 trilioni di dong (24,5 miliardi di dollari), secondo il documento preparato dalla Saigon Stock Commercial Bankl.
La SCB - che prima della crisi era uno dei maggiori istituti di credito commerciale del Paese - ha utilizzato i fondi della banca centrale per regolare prelievi e pagamenti di 626,9 trilioni di dong dall'ottobre 2022, quando l'istituto di credito è stato posto sotto la supervisione della banca centrale, mostra il documento. A quel tempo aveva depositi per 669 trilioni di dong.

La crisi della banca è stata innescata dall'arresto, nell’ottobre 2022, della magnate immobiliare Truong My Lan, che ad aprile è stata condannata a morte per una enorme frode, accusata di avere dirottato 12,5 miliardi di dollari in prestiti dalla SCB a società di comodo, controllando di fatto la banca tramite procuratori.
Ti potrebbero interessare...
21/06/2024
Biden alza il livello dello scontro con Mosca: vietata la vendita in Usa del software Kasp...
19/06/2024
La Banca d'Australia lascia inalterati i tassi
21/06/2024
La Banca del Giappone lancia un allarme sul rapporto tra tassi e crediti
20/06/2024
Regno Unito: la Banca d'Inghilterra lascia invariato il tasso di interesse