Economia

Monete: i grandi gestori di riserve guardano perplessi allo yuan

Per il think tank Forum delle istituzioni monetarie e finanziarie, un numero crescente di gestori riserve globali starebbero rivolgendo la loro attenzione al dollaro americano, ora ad alto rendimento, poiché lo yuan cinese soffre a causa dei bassi rendimenti e delle tensioni geopolitiche.

Monete: i grandi gestori di riserve guardano perplessi allo yuan

Un 18% netto dei gestori delle riserve intervistati dal Forum ha dichiarato di voler aumentare l’esposizione al dollaro USA nei prossimi 12-24 mesi, più di qualsiasi altra valuta. Come motivazioni hanno citato il ruolo della valuta statunitense nel commercio globale e le aspettative di rendimenti relativi più elevati.

Il 2023, peraltro, è il primo anno in cui si assiste ad una quota significativa di gestori delle riserve cercare di ridimensionare le loro partecipazioni nella moneta cinese. Circa il 12% dei 73 gestori delle riserve delle banche centrali, intervistati dall'Economic and Monetary Policy Institute, prevede di ridurre le proprie disponibilità in yuan nei prossimi 12-24 mesi, mentre il 13% prevede di aumentarle.
Nel 2023 solo il 3% ha dichiarato di voler ridurre le partecipazioni in yuan, mentre nessuno lo ha fatto nel 2022 o nel 2021, quando oltre il 30% degli intervistati aveva dichiarato di volere aumentare la propria esposizione alla valuta cinese.

L’indagine ha inoltre rilevato che le banche centrali intendono continuare ad aumentare la propria esposizione all'oro, una tendenza che ha già aiutato il metallo prezioso a raggiungere livelli record quest’anno.
Secondo il sondaggio, circa il 15% degli intervistati prevede di aumentare la propria esposizione all’oro quest’anno. Se ciò dovesse accadere, significherebbe che nei prossimi anni ulteriori 600 miliardi di dollari di riserve saranno costituite da oro.
Ti potrebbero interessare...
17/06/2024
Cybertec e Auxiell uniscono le forze al servizio delle imprese manufatturiere che vogliono...
19/06/2024
Un calo per l’azionario francese potrebbe essere un’opportunità per l’Italia
17/06/2024
Cnpr forum, giovani e terzo settore protagonisti per lo sviluppo delle periferie
19/06/2024
Auto elettriche: Fisker verso la bancarotta