• PP evolution boost estivo giugno 2024
  •  
 
Esteri

L'Authority finanziaria della Corea del Sud sanziona Credit Suisse per vendite allo scoperto

Redazione
L'autorità di regolamentazione finanziaria della Corea del Sud ha reso noto di avere imposto multe record a due filiali dell'ex gruppo Credit Suisse per violazioni delle vendite allo scoperto di azioni.
La Commissione per i servizi finanziari (FSC), come si legge in una nota, ha deciso di imporre multe pari a 16,9 miliardi di won (pari a 12,17 milioni di dollari) e 10,2 miliardi di won rispettivamente a Credit Suisse AG, attualmente UBS AG, e Credit Suisse Singapore Ltd.

L'Authority finanziaria della Corea del Sud sanziona Credit Suisse per vendite allo scoperto

Credit Suisse AG, sempre secondo quanto riferito dall'authority sudcoreana, avrebbe condotto operazioni di vendita allo scoperto per un valore di 60,3 miliardi di won dal 7 aprile 2021 al 9 giugno 2022, mentre Credit Suisse Singapore Ltd. ha effettuato operazioni simili per un valore di 35,3 miliardi di won dal 29 novembre 2021 al 9 giugno 2022.
Credit Suisse, a conclusione di una lunghissima crisi finanziaria, è stata acquisita dalla rivale svizzera UBS.

La vendita allo scoperto di azioni, ovvero la vendita da parte di un investitore di azioni senza prima averle prese in prestito o aver verificato che possano essere prese in prestito, è vietata dal Capital Markets Act in Corea del Sud.
Il mese scorso, la Corea del Sud ha deciso di estendere il divieto di vendita allo scoperto di azioni a livello di mercato fino al primo trimestre del 2025, allo scopo di sviluppare un sistema di controllo delle pratiche commerciali illecite.
Ti potrebbero interessare...
08/07/2024
Redazione
Germania: rinnovabili: governo per finanziamenti agli investimenti, ma stop a prezzo garan...
08/07/2024
Redazione
Usa: dalla Fed segnali rassicuranti per il futuro, ma anche prudenza
11/07/2024
Redazione
Cnn taglia 100 posti di lavoro
10/07/2024
Redazione
Cina: l'export compensa la contrazione delle vendite nel Paese