Per inviare l'articolo scelto compilare la form seguente e premere "invia"

ANTEPRIMA DELLA MAIL:
Autogrill conferma solidi risultati nel 2019
Autogrill
Risultati 2019

Ottimi risultati del bilancio 2019 per il Gruppo Autogrill, in linea con la guidance indicata al mercato nel giugno scorso, e un piano d’azione che il Gruppo ha prontamente varato sul fronte degli gli impatti finanziari e operativi del Covid-19, con l’obiettivo di preservare la liquidità e di contenere i costi in tutte le geografie in cui opera. Un piano che Autogrill può mettere in campo grazie alle risorse adeguate di cui dispone (a fine marzo 2020, infatti, il Gruppo dispone di risorse finanziarie pari a circa 600 milioni di euro) in virtù non solo dei risultati ottenuti nel 2019, ma anche delle solide performance conseguite negli ultimi anni, che hanno permesso di gettare nuove e più forti basi per creare valore nel lungo termine. “Action plan” anti Covid-19, quello di Autogrill, che prevede tutta una serie di misure dettagliate e viene implementato il tutte le aree geografiche in cui il Gruppo opera, adattandolo continuamente a seconda dell’evoluzione della pandemia, con il coinvolgimento di tutto il Leadership Team del Gruppo. Sul fronte dei risultati 2019, i ricavi mostrano un incremento del 6,4% (+3,5% a cambi costanti) toccando i 5 miliardi di euro (l’aumento dei ricavi ‘like for like’, ossia a perimetro costante, mette a segno +3,1%), l’Ebitda underlying - escluso l’impatto del nuovo principio contabile Ifrs16, - è 458 e 463 milioni di euro, l’utile per azione – anche in questo caso escluso l’impatto dell’Ifrs 16, si posiziona tra 0,91 e 0,92 centesimi di euro. La crescita dei ricavi è trainata dall’ottima performance del Canale aeroportuale del Gruppo (aumento del 4,5% dei ricavi ‘like for like’), che vale il 61,7% dei ricavi totali del Gruppo, mentre il Canale International vede un aumento ‘like for like’ positivo in Medio Oriente e Asia, parzialmente compensato dall’andamento più contenuto registrato in Nord Europa e Olanda, e l’Europa vede risultati in miglioramento nel secondo semestre 2019 nel Canale aeroportuale e nelle autostrade italiane. In dettaglio, questi i ricavi del Gruppo per area geografica nel 2019: Nord America – Aumento del ricavi del 2,6% (+4,8% a cambi costanti), arrivando a 2,951 miliardi rispetto a 2,822 miliardi del 2018. La performance ‘like for like’, quindi a perimetro costante, è del +3,9%. La crescita ‘like for like’ nel Canale aeroportuale (+4,5%), trainata dalla performance positiva del traffico nella regione, è stata parzialmente compensata da un andamento contenuto del traffico nel Canale autostradale statunitense. Nuove aperture nette positive nel Canale aeroportuale, tra cui New York La Guardia, Dallas Fort Worth, Orlando, Denver, Charlotte e San Jose Le acquisizioni di Avila, consolidata a decorrere dal mese di settembre 2018, e Pacific Gateway, con efficacia a partire da giugno 2019, hanno generato un contributo positivo complessivo nei ricavi di 51 milioni di euro. La cessione delle attività del canale autostradale canadese, con efficacia a partire da giugno 2019, ha avuto un impatto negativo sui ricavi di 67 milioni. International – I ricavi 2019 di questo Canale si attestano a 647 milioni di euro, in aumento del 10,7% (+10,3% a cambi costanti) rispetto ai 585 milioni del 2018. Positiva la crescita ‘like for like’ dei ricavi (+4,1%), trainata dal Canale aeroportuale: la buona performance in Medio Oriente e Asia è stata in parte compensata da un andamento più debole del traffico aeroportuale in Nord Europa e Olanda. Significativo il contributo delle nuove aperture, in particolare negli aeroporti in Norvegia (Oslo e Stavanger), Vietnam (Cam Ranh), India (New Delhi) ed Emirati Arabi Uniti e nelle stazioni ferroviarie olandesi. Europa - Ricavi pari a 1,714 miliardi di euro, in diminuzione dello 0,4% (-0,8% a cambi costanti) rispetto a 1,722 miliardi del 2018. La performance ‘like for like’ è +1,6%. Sul Canale autostradale le iniziative lanciate in Italia per migliorare i prodotti offerti e i concept ha portato a una crescita ‘like for like’ dei ricavi che si è intensificata nel secondo semestre 2019. Segnali positivi di ripresa dalle attività in Francia nell’ultima parte dell’anno. Da registrare la forte crescita ‘like for like’ dei ricavi nel Canale aeroportuale, in particolare in Italia, Germania e Belgio. In Europa saldo netto negativo tra aperture e chiusure, soprattutto per effetto dei rinnovi selettivi sul Canale autostradale italiano e dell’uscita progressiva dal business autostradale Tank & Rast in Germania (-39 milioni di euro di ricavi), nonché per la decisione di uscire dai canali non strategici. L’acquisizione di Le CroBag, consolidata a partire dal mese di marzo 2018, ha generato un contributo positivo di 7 milioni di euro, che ha più che compensato l’impatto negativo generato dalla cessione delle attività nella Repubblica Ceca (-4 milioni). Quanto nuovi contratti vinti e i rinnovi (durata media 7 anni) ammontano nel 2019 a 2,8 miliardi di euro. In particolare, i nuovi contratti vinti si attestano a circa 1 miliardo di euro, mentre i rinnovi di contratto a 1,8 miliardi circa. Tra i rinnovi di importanti contratti, quelli relativi agli aeroporti di Salt Lake City, Nashville, Indianapolis, Calgary e Zurigo. Tra i nuovi contratti in location dove il Gruppo è già presente, quelli relativi agli aeroporti di Orlando, Dallas Fort Worth, Filadelfia e Seattle. Quanto ai nuovi contratti in nuove location, ci sono quelli di Langkawi in Malesia, Mumbai in India e Myrtle Beach in Nord America.






Da (nome/e-mail) A (e-mail): Un commento?


Copyright 2020 Euroborsa s.r.l.s. - INFO - REDAZIONE